Come smaltire i toner esausti dell’ufficio

Quando una azienda deve smaltire i toner esausti cominciano i problemi. A differenza dei privati, le imprese non possono inserire le cartucce delle stampanti nella raccolta indifferenziata o consegnarle alle isole ecologiche presenti nel territorio comunale. Questi rifiuti devono essere gestiti secondo una procedura specifica che può risultare un po’ complicata, a chi non è pratico del settore. È importante smaltire i toner dell’ufficio correttamente per rispettare l’ambiente ed evitare sanzioni.

Come smaltire i toner esausti: la normativa

Smaltire i toner esausti è un obbligo previsto dalla normativa, in particolare dai decreti legislativi 152/06 (codice ambiente) e 205/10. Le cartucce a getto d’inchiostro, i toner per stampanti laser e i nastri sono considerati rifiuti speciali, non pericolosi. Rientrano però tra i RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). Non possono essere conferiti come normali rifiuti urbani nella raccolta differenziata. Le isole ecologiche comunali non possono accettarli. È necessario seguire delle procedure specifiche per il loro trattamento. Solo imprese specializzate, iscritte all’Albo Nazionale Gestori Ambientali e dotate di un’autorizzazione regionale, sono abilitate a smaltire i toner esausti delle stampanti. Lo spostamento del materiale deve essere riportato su un registro di carico e scarico e viene eseguito da un trasportatore di rifiuti qualificato che rilascia il Formulario Identificativo del Rifiuto (FIR).

Cos’è il modulo FIR

Il modulo FIR certifica che il ritiro e il recupero è avvenuto in modo corretto e conforme alla normativa. È composto da 4 copie. Al momento del prelievo dei toner esausti, l’azienda riceve la prima copia che dimostra l’avvenuta presa in carico del materiale. La seconda copia rimane al trasportatore durante tutta la fase di trasporto, la terza copia spetta all’impianto di recupero e smaltimento dei toner esausti. La quarta viene consegnata all’azienda entro 90 giorni e certifica la gestione dei rifiuti da parte dall’impianto di conferimento. Va conservata per 5 anni, in caso di accertamenti.

Obbligo e sanzioni per lo smaltire i toner

L’obbligo di smaltire i toner in questo modo riguarda le aziende e tutte le partite iva, compresi i liberi professionisti. Anche chi ha una stampante a noleggio in ufficio è soggetto a questo onere. Per la legge il responsabile della gestione del rifiuto è chi lo produce con la sua attività.
Per limitare le operazioni di conferimento, è possibile conservare le cartucce e i toner esauriti presso la sede aziendale, raccogliendoli in appositi contenitori (ecobox) fino ad un periodo massimo di 12 mesi. Superato l’anno, entra in funzione l’obbligo di smaltimento.
Se non viene gestito in modo corretto lo smaltimento dei toner esausti comporta delle sanzioni che possono essere anche molto pesanti. Trattandosi di rifiuti non pericolosi, le multe che partono da 1.600€ con possibili implicazioni penali per l’amministratore.

Perché smaltire i toner: la responsabilità ambientale

Oltre ad essere un obbligo di legge, smaltire i toner dell’ufficio in modo corretto è un atto di responsabilità nei confronti dell’ambiente. Contengono sostanze chimiche potenzialmente inquinanti e dannose per la natura. Se vengono dispersi nel terreno possono causare dei danni all’ecosistema. Inoltre sono realizzati con materiali, come plastica e metallo, che non si decompongono facilmente. Perché una cartuccia si degradi completamente ci vogliono 1000 anni.
I numeri del mancato smaltimento sono impressionanti. Secondo uno studio ogni anno vengono gettati più di 375 milioni di cartucce di inchiostro e toner esausti. La maggior parte finisce nelle discariche.

Come smaltire i toner dell’ufficio? Facile con FR Fumani

Per aiutare la tua azienda nello smaltimento dei toner dell’ufficio abbiamo creato un servizio che semplifica tutte le operazioni di conferimento e gestione. In collaborazione con i nostri partner, ritiriamo i materiali esausti direttamente presso la sede della tua azienda. Ti forniamo una pratica ecobox per raccoglierli in sicurezza e ci occupiamo di tutte le pratiche con le ditte autorizzate. Ci assicuriamo che vengano trattati nel modo più corretto e sostenibile, consegnandoti tutta la documentazione e le copie del FIR a dimostrazione dell’avvenuto smaltimento dei toner dell’ufficio e della cartucce delle stampanti. Diventiamo il tuo referente unico per la gestione dei rifiuti di stampa. Così la tua azienda rispetta l’ambiente e la normativa, senza stress.
È tutto legale? Si, in virtù degli articoli 183 e 193 della legge 152/2006 (e s.m.i.) chi si abbona al servizio di smaltimento dei toner trasferisce la responsabilità dei rifiuti all’azienda che si occupa del loro trattamento. È il modo più semplice per liberarsi dalla burocrazia, dagli errori e dalla paternità del rifiuto.

Vuoi rendere la tua azienda ancora più sostenibile?

Oltre al servizio di base di smaltimento dei toner, collaboriamo con un progetto di riforestazione in partnership con la società americana specializzata Print Releaf. La tua azienda ha la possibilità di compensare l’impatto ambientale legato alle attività e ai rifiuti di stampa. Per ogni ecobox di cartucce esauste ritirato, viene piantato un albero. Il programma è certificato e facilmente monitorabile. Attraverso un’app web è semplice verificare le aree del pianeta dove sono attivi progetti di riforestazione, scegliere a quali partecipare e controllare la vita degli alberi piantati. Inoltre è possibile usare il marchio “Print Releaf Certified” nei materiali di comunicazione aziendali.

Scopri come smaltire i toner in modo sostenibile e sicuro. Contattaci subito.

Condividi:

WhatsApp
Facebook
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social

Gli articoli più popolari

Iscriviti alla nostra newsletter

Principali

Articoli correlati

online nuovo sito fr stampanti padova

È online il nostro nuovo sito

Ci siamo rifatti il look, ma non solo. Il nuovo sito di FR ha una una nuova veste grafica, aggiornata a uno stile più contemporaneo